home | orientamento | storia | pubblicazioni | contatti


STORIA

Gli inizi
Il Centro Alia ha iniziato il suo percorso a metà degli anni '70 attraverso la collaborazione di Anna Fabbrini, di Alberto Melucci e un gruppo di terapeuti e ricercatori francesi e canadesi. La convergenza si realizzò a partire da precedenti esperienze professionali nel campo della tradizione psicoanalitica e delle emergenti psicoterapie a indirizzo umanistico ed esistenziale.
Dal 1975 questo gruppo di ricerca attraverso incontri periodici, seminari e confronto sulla pratica clinica, aveva condotto una riflessione critica sulla Psicoterapia della Gestalt e sulle psicoterapie a orientamento corporeo, sperimentandone una traduzione nel contesto culturale europeo e avviando il confronto con l'eredità psicoanalitica comune a tutti i membri del gruppo. La ricerca e la riflessione furono sostenute da numerose iniziative di carattere clinico e da diverse pubblicazioni e interventi presso università. Il gruppo fu presente con relazioni e workshops esperienziali ai Congressi Europei di Psicologia Umanistica tenuti a Ginevra nel 1980 e nel 1981 e al XXI e XXII Convegno degli Psicologi Italiani SIPS tenuti rispettivamente a Venezia nel 1990 e a San Marino nel 1991 con la responsabilità di sezioni dedicate alla Psicoterapia della Gestalt. Nel 1991 il Centro Alia ha fatto parte del comintato organizzativo (FISIG) del primo Convegno Internazionale di Gestalt "Per una scienza dell'esperienza" che si svolse a Siena col patrocinio dell'Università.

Fondazione del Centro
Nel 1979 fu costituito formalmente da Anna Fabbrini (direttore) e Alberto Melucci (Coordinatore scientifico) il Centro Alia-psicoterapia e formazione e fu attivato il primo programma italiano di formazione in Psicoterapia della Gestalt.

 
> ATTIVITA'
* psicoterapia
* formazione clinica
* relazione d'aiuto
* studi e ricerche
 
1> 2> 3> 1